Trova la tua prossima avventura. Clicca qui > >

Grotta delle Torri di Slivia

Una tra le grotte più concrezionate del Carso

Cosa c'è da sapere

Nel cuore del Carso triestino, area unica per la ricchezza di grotte e cavità, si trova la Grotta delle Torri di Slivia, una grotta privata, ma aperta al pubblico, e una delle più belle tra quelle visitabili. La grotta è nota perché estremamente concrezionata di stalattiti, stalagmiti e colate calcetiche di ogni forma e misura. Questo universo sotterraneo viene presentato sapientemente dal proprietario che pone particolare riguardo al turismo eco-sostenibile ed alla tutela ambientale. La grotta, infatti, ospita diversi studi geologici e scientifici, anche relativi alla deposito delle microplastiche, che, purtroppo, avviene anche in ambiente sotterraneo.

Perché visitarla

01.

Molto concrezionata

Le Torri di Slivia, da cui la grotta prende il nome, sono un gruppo di otto concrezioni di forma e misura diversa, che sono solo una piccola parte delle meraviglie che cela questa grotta.

02.

Facile da percorrere

La visita è facile e adatta a tutti. Una volta scesi i 200 gradini, la grotta è intima e raccolta e le migliaia di concrezioni drappeggiano ogni punto in cui arriva lo sguardo.

03.

Avvicinamento in Agribus

La grotta dispone di un comodo parcheggio dove lasciare l’auto per poi partire a bordo dell’Agribus, un originale carro trainato da un trattore. L’esperienza rende la visita ancora più suggestiva.

La visita guidata della grotta

CARATTERISTICHE DELLA GROTTA
La parte visitabile della grotta è solo una piccola parte della stessa, che rimane ancora in parte inesplorata. Dall’ingresso, attraverso 200 gradini si scende a 60 metri, in un primo vano dove osservare una formazione molto particolare, la Torre Undici. Da qui, si prosegue verso una terrazza di roccia affacciata su un’ampio salone. La grandiosità dell’ambiente è emozionante. Le concrezioni tempestano le pareti verticali, il fondo e la volta. In mezzo a quest’ultima si trova un pozzo in cui ci si può calare dall’esterno, meta ambita dagli speleologi.
PERCORSO, DURATA, DIFFICOLTÀ
Il percorso si sviluppa su 200 gradini e su fondo battuto. Il fondo strada non è lineare e può essere scivoloso in alcuni punti, ma non presenta rilevanti difficoltà ed è adatto a tutti, anche ai bambini, per i quali la grotta è un ambiente magico e istruttivo.
ABBIGLIAMENTO
La temperatura all’interno della grotta è di  6°/9°. Si consiglia di portare con sé una felpa o una giacca leggera anche in estate, quando l’escursione termica è maggiore. L’ambiente ha un’umidità al 98% e il fondo strada può essere scivoloso. Sono obbligatorie calzature comode con suole in gomma o scarponcini.
RACCOMANDAZIONI
Anche la più piccola concrezione si forma in migliaia di anni e, se toccata, questo processo viene bloccato irrimediabilmente. Bisogna preservare la bellezza della grotta e rispettare il lavoro del tempo non toccando nulla. La grotta è popolata da una colonia di pipistrelli e, se si è fortunati, si ha la possibilità di vederne qualcuno svolazzare. È assolutamente necessario non disturbarli, mantenendo la voce bassa e non puntandogli fasci di luce.

Avvicinamento

L’AGRIBUS

Un originalissimo carro in stile far west, senza cavalli, ma trainato da un trattore, permette di raggiungere l’ingresso della grotta dall’area biglietteria. Si tratta dell’Agribus, un mezzo comodo e sicuro, che rende la visita ancora più singolare.

PERCORSO E DURATA

In circa 20 minuti di strada in mezzo alla boscaglia, l’Agribus conduce all’ingresso della grotta, che si cela tra le fronde.

Informazioni

ORARI E GIORNATE DI APERTURA

La grotta è aperta indicativamente da metà aprile a fine ottobre. I turni di visita giornalieri sono 2, uno al mattino e uno al pomeriggio. La grotta è sempre aperta nei weekend e nei giorni festivi; nei mesi di luglio e agosto anche nei giorni feriali, a luglio con un turno mattutino, ad agosto con un turno mattutino ed uno pomeridiano. Il turno mattutino parte alle ore 11:00, quello pomeridiano con orari che variano in base alla stagione.

COSTO E PRENOTAZIONE TOUR

Il costo unitario del biglietto di ingresso è 16,50 € per l’intero, 9 € per il ridotto. La prenotazione è obbligatoria e ogni tour prevede gruppi di massimo 20 persone. Il tour è in italiano o, con audioguida, in inglese, tedesco, spagnolo, sloveno, slovacco, olandese, ungherese, russo e cinese.

SERVIZI E CAMERE

L’area biglietteria/reception è dotata di servizi igienici. La struttura non dispone di bar né ristorante.

Le Torri di Slivia è anche agriturismo, con solo servizio di pernottamento, e non offre servizio di ristorazione. Dispone di 4 camere doppie, triple o matrimoniali, con bagno privato. Gli ospiti possono noleggiare gratuitamente biciclette per esplorare i dintorni.

Le Torri di Slivia è certificata anche come Fattoria didattica e organizza attività per le scuole.

AVVICINAMENTO E PARCHEGGIO

Le Torri di Slivia si trova in località Aurisina Cave a Duino Aurisina. La struttura è dotata di un comodo parcheggio.

Per Duino passa il percorso dell’Alpe Adria Trail, cammino di lunga percorrenza che collega Carinzia, Slovenia e Friuli Venezia Giulia.

Contatta le Torri di Slivia

Tramite questa sezione puoi richiedere informazioni sulla grotta, visita guidata e prenotazione dell’esperienza.

Agriturismo Torri di Slivia
Località Aurisina Cave, 62
34011 Duino-Aurisina (TS)

Invia un'e-mail

Condividi questa pagina con un amico

Il contenuto di questa pagina è protetto dalla riproduzione e copia con un certificato digitale

Stai cercando la tua prossima avventura in Friuli Venezia Giulia?

PRENOTA ONLINE GRATUITAMENTE
AL PREZZO PIÙ BASSO

(la pagina che stai visitando
non verrà chiusa)