Rifugio Chiampizzulon

Il rifugio nella foresta

Cosa c'è da sapere

In mezzo ad una fitta foresta di abeti, in un piccolo slargo a meno di un’ora a piedi dai Piani di Vas a Rigolato, si trova il rifugio Chiampizzulon. Il rifugio è la meta di molti camminatori e ciclisti che seguono il sentiero in mezzo al bosco per poi ritrovarsi in questa fresca radura. Da qui partono molti sentieri di livello facile, medio o difficile, tra i quali, diversi sono adatti anche alla mountain bike. Molto conosciuto è l’anello, con passaggio al Chiampizzulon, per il Monte Talm, dalla cui cima si può godere dello spettacolo di 4 valli, la Val Degano, la Valle di Ravascletto, la Val Calda e la Val Pesarina.

Perché visitarlo

01.

Immerso nei boschi

Il rifugio si trova su un ripiano panoramico in mezzo ad una foresta di abeti, faggi e larici. Si raggiunge attraverso un sentiero nel bosco, che, sul finire, si apre su questa radura silenziosa, i cui suoni sono solo quelli ovattati della foresta e dei suoi abitanti.

02.

A piedi o in bici

Il sentiero per giungere al rifugio Chiampizzulon si snoda in mezzo al bosco ed è praticabile anche dai bambini in quanto è semplice e sicuro. Per lo stesso motivo, è molto suggestivo arrivare al rifugio anche in e-bike, prendendola a noleggio nei dintorni.

03.

Escursioni

Il rifugio Chiampizzulon è il punto di partenza per molte escursioni, facili o maggiormente impegnative, e ascensioni. Le strade sterrate circostanti sono ideali per percorsi in mtb e, per gli appassionati di arrampicata, la parete del monte Pleros dista circa 20 minuti.

Paesaggio

Dal punto di vista naturalistico e paesaggistico la zona dei Piani di  Vas è una delle più belle della Carnia. Il territorio è quasi completamente ricoperto da boschi e le aree prative sono punteggiate da stavoli. Le foreste sono vive e popolate e non è raro incontrare dei cervi. Dal magnifico balcone verde su cui è stato costruito il rifugio la vista è mozzafiato, i folti boschi sono attorniati dalla cornice montuosa del Coglians, del Peralba  e del Chiadenis.

Itinerari e percorsi

Il rifugio Chiampizzulon gode di una posizione privilegiata per gli amanti delle passeggiate e delle escursioni in bici. Tra le più conosciute ci sono queste mete:

  • Anello Piani di Vas per il Monte Talm con passaggio al rifugio Chiampizzulon
  • Malga Tuglia
  • Passo di Entralais dalla Val Pesarina
  • Rifugio Siera
  • Ferrata del monte Tuglia
  • Monte Pleros
  • Traversata per il rifugio Fratelli de Gasperi

Inoltre, su una parete del monte Pleros si può praticare l’arrampicata sportiva. La zona del rifugio Chiampizzulon e il sentiero per arrivarci sono adatti anche agli amanti delle ciaspole.

Servizi

Il rifugio Chiampizzulon dispone di 5 camere più una camerata per il pernottamento, per un totale di 48 posti letto. Il ristorante ha a disposizione 40 posti a sedere all’interno, oltre all’ampia terrazza esterna.

Periodo di apertura

È possibile visitarlo tutti i giorni dal 15 giugno al 30 settembre. Da inizio maggio fino a metà giugno e durante il mese di ottobre è aperto solo nei fine settimana. Gli orari di apertura sono variabili e in certi periodi è possibile cenare solo su prenotazione, quindi è necessario contattare preventivamente il rifugio per le specifiche.

L'avvicinamento

Per raggiungere il rifugio dai Piani di Vas si possono intraprendere diversi percorsi e, tra questi, quello sicuramente più affascinante e suggestivo è il sentiero panoramico. Questo sentiero, segnavia 227 e poi 228, è più lungo degli altri e presenta un dislivello maggiore, ma permette di godere di un’esperienza più completa. Il sentiero corre immerso nel bosco e passa per casera Campiut per arrivare ad un belvedere panoramico a 1700 m, dove ci si può fermare su un tavolo e delle panche per riposarsi e ammirare il panorama. Da qui si ridiscende a 1630 m al rifugio.

Parcheggio e sentiero CAI

Prendere la strada statale 355 che da Tolmezzo porta a Sappada. A Rigolato, girare verso la frazione di Ludaria e seguire le indicazioni per i Piani di Vas (1350 m). Parcheggiare nell’ampio spiazzo a sinistra.

A questo punto, imboccare il sentiero 228a, che in 45 minuti conduce al rifugio, o il 228, percorribile in 1 ora. In alternativa, si può prendere il sentiero panoramico al bivio poco distante dal parcheggio, seguendo prima il segnavia 227 e successivamente il 228. Il percorso richiede circa 1 ora e 45 minuti.

Il rifugio è raggiungibile anche da Forni Avoltri in circa 2 ore, inforcando il sentiero 229 attraverso Malga Tuglia e poi il sentiero 227; da Cima Sappada, sempre passando per Malga Tuglia, tramite i sentieri 320, 230 e 227 in circa 2.30 ore; dalla Val Pesarina in 2 ore percorrendo i sentieri 226 e 228.

DOMANDE FREQUENTI

Il rifugio è aperto da maggio a ottobre, ma, prima di andarci, è meglio contattare telefonicamente i gestori in quanto a inizio e fine stagione solitamente è aperto solo nel weekend. Inoltre, l’apertura è variabile in base alle condizioni meteorologiche.

Certamente. Il percorso è molto adatto alle e-bike ed, all’arrivo, troverete anche un punto di ricarica.

Il rifugio è particolarmente adatto per famiglie e bambini. I più piccoli proveranno l’emozione di scoprire il bosco percorrendo il facile sentiero che in 45 min porta al rifugio.

Contatta il rifugio

Tramite questa sezione puoi contattare direttamente il rifugio Chiampizzulon. Utilizzalo per richiedere informazioni sui servizi, tariffe, prenotazione pasti & pernottamento, informazioni meteo e sullo stato del percorso e sentieri. Ricordati che con questo form contatterai direttamente i gestori dell’attività. Explorer FVG è solo un intermediario e non gestisce le risposte e non è responsabile per le informazioni scambiate in queste conversazioni.

Informazioni di contatto:
Rifugio Chiampizzulon
Località Chiampizzulon
33020 Rigolato UD

Gestore: Federico Puzzolo

Invia un'e-mail

Condividi questa pagina con un amico

Il contenuto di questa pagina è protetto dalla riproduzione e copia con un certificato digitale